Cos’è la IAH?
Cos’è la IAH?

Cari visitatori del sito web IAH,
Il corso base della IAH sarà presa dal sito entro i prossimi tre mesi.
Gli utenti già registrati che stanno preparandosi per l'esame dovranno sostenere l'esame entro il 18.04.2017.
Vi ringraziamo per la vostra comprensione.
Cordiali saluti
Il team del sito IAH


L’Accademia Internazionale di Omotossicologia (International Academy for Homotoxicology - IAH) fornisce programmi di educazione medica in omotossicologia. Sebbene l’accesso alle informazioni generali di questo sito sia aperto a tutti, solo personale medico e professionisti della salute diplomati possono registrarsi per vedere il programma di educazione online che offre istruzioni sullo sfondo scientifico dell’omotossicologia e spiega come può essere utilizzato nella pratica sanitaria.




 

Il medico tedesco Hans-Heinrich Reckeweg sviluppò l’omotossicologia come visione integrativa della medicina. L’omotossicologia è lo studio dell’influenza delle omotossine (homo = uomo, tossina= veleno) sull’organismo umano. La malattia è vista come una reazione biologica mirata dell’organismo contro le omotossine e come il tentativo di eliminarle. L’omotossicologia si focalizza non sui sintomi della malattia ma sulle cause, cioè sulle omotossine che compromettono il normale funzionamento dell’organismo.

Il metodo omotossicologico si differenzia da quello della medicina convenzionale in quanto la malattia è molto più della semplice presenza di sintomi clinici. La terapia omotossicologica in sostanza affronta il paziente come una unità, cerca di disintossicare il corpo, correggere I processi immunitari scompensati mediante l’immunomodulazione e sostenere le funzioni di cellule ed organi.

Essendo un approccio medico specifico, l’omotossicologia richiede una educazione specifica. Scopo di questo sito è quello di fornire l’educazione necessaria per applicare l’omotossicologia nella pratica medica.

top of page
Login
 
Impressum
 


Journal of Biomedical Therapy

Journal of Biomedical Therapy
DisclaimerImpressumPrivacy Statement